African Technology - progetti interessanti

INTRODUZIONE

L’Africa è il continente più antico dove ha avuto origine la vita dell’uomo. Eppure, la storia di questo complesso e contraddittorio pezzo di mondo è ancora oggi un argomento troppo spesso trascurato. Conosciamo bene i trascorsi dell'ampio periodo coloniale, con il successivo problema dello spopolamento, lo schiavismo e la spartizione delle terre. Ma nonostante tutto in questi anni ci sono realtà e comunità che creano ricchezza e innovazione.

In questo post volevo parlare di qualche esempio di African Technology

RUANDA - DRONEPORTO

Il Ruanda è un Paese dell'Africa orientale senza sbocco sul mare con un paesaggio verdeggiante e montuoso. Qui l'architetto inglese Lord Norman Foster ha progettato una serie di droneporti da completare nel 2020.
Il progetto mira a coprire il gap del tempo di trasporto in un paese dove le strade sono tutte non asfaltate e i tempi di trasporto sono molto lunghi.

La linea dei droni sarà formata da due tipologie:
 - RedLine per le forniture mediche
 - BlueLine per prodotti elettronici fino a 100 chilogrammi.

Si calcola che i tempi di spedizione con droni saranno in rapporto 1/12 rispetto quelli tradizionali.

NIGERIA - JUMIA

Jumia è un portale e-commerce molto simile ad Amazon che permette agli abitanti nigeriani un servizio comodo e veloce. Purtroppo, come capita in altre zone del continente, spostarsi dai villaggi in città per andare a fare shopping non è una cosa semplice. A volte possono volerci giorni interi di viaggio! 

Jumia colma questo gap e la società, nata nel 2016, è stata valutata già 1 miliardo di dollari!

KENYA - ONEUNI

OneUni è un APP nata dalla collaborazione dell'università del Kenya e la startup omonima con sede in California. La particolarità dell'app è che propone materiale universitario studiato per essere letto in formato mobile in modo tale che pure gli studenti che non risiedono in città possono tranquillamente portare avanti i propri studi.

KENYA - M-PESA

M-Pesa è un sistema di micro-pagamenti nato dopo la visita nel paese di ricercatori inglesi nei primi anni 2000.

Mentre facevano la spesa notavano che la gente del luogo utilizzava il credito del telefono per effettuare degli acquisti!

Da qui l'idea dell'app per i micropagamenti che ha riscosso un grande successo.

Oggi è possibile usare M-Pesa mediante l'apposita app che conta milioni di installazioni. Ogni anno M-Pesa (oggi gruppo vodafone) crea un giro di affari pari a 60 miliardi di dollari ogni anno!


KENYA - MOJA WIFI

In africa avere uno smartphone è veramente popolare, più che in europa o america. Inoltre grazie a Moja Wifi a Nairobi è possibile prendere un pullman e navigare tranquillamente. 
Il funzionamento è semplice: nel palazzo più alto della città è stata installata un' antenna che invia il segnale internet ai vari bus in giro per la città. Il segnale poi viene condiviso, tramite wifi, ai 300 mila abbonati che ogni giorno prendono un autobus della città


SWAZILAND - VULA

Le distanze molto difficili da colmare sono il tallone d'Achille del favoloso continente Africano.  L'App vula è stata concepita per effettuare una diagnosi medica mediante delle foto del paziente.

In questa maniera è possibile non sprecare tempo prezioso in visite domiciliari molto difficili da raggiungere togliendo tempo magari a visite più urgenti. Inoltre questa app segna una rivoluzione perché garantisce una consulenza medica in poche ore invece delle tradizionali "settimane"

Commenti

Post popolari in questo blog

Hadoop, how to create a single node cluster using docker

Apache Spark - Try it using docker!

How to install IOTA node with docker